alentejo
MAKINA
di Luigi Cinque
10 NOVEMBRE 2006 MultimediaLaborFestival Link, Bologna

Musica, poesia, videoarte. Un concerto evento dedicato al mondo del lavoro in occasione dei 100 anni della CGIL. Un’opera in cui gli elementi ritmici – sia le cadenze del lavoro contadino e, soprattutto, l’iterazione/alienazione della fabbrica – sono trascritti, rielaborati, rieseguiti attraverso sequenze elettroniche e sonorità rock, jazz e cross over.

In scena i poeti Elisa Biagini, Lello Voce e Aldo Nove, e i loro testi legati alla condizione del lavoro precario e le taglienti parole di Nanni Balestrini, dalla sua letteratura civile, incalzate dalle immagini storiche, montate in sequenza sull’azione musicale, rielaborate dal visual-artista Giacomo Verde per ‘Dromedari.org’.

Un set di sequenze elettroniche ‘industrial’,  eseguite da un apposito ensemble orchestrale moderno, formato da artisti importanti e provenienti dal jazz, dal rock giovanile, dalla tradizione popolare e dal ’turntablism’ di matrice ‘hip-hop’ che, sul palco, sono il motore di una “Makina” che si sovrappone al battito del cuore. Fino ad alterarne la regolarità ritmica.

In scena:

LUIGI CINQUE clarinetto, sax, live electronics

RAIZ voce

LUCILLA GALEAZZI voce

BADARÀ SECK voce

SALVATORE BONAFEDE pianoforte

MAURIZIO GIAMMARCO sax

ANTONELLO SALIS fisarmonica, pianoforte

ANDREA BIONDI vibrafono, hand sonic

D.J. GENGIS KHAN scratch

GIACOMO VERDE videoscenografie

E i poeti:

NANNI BALESTRINI

ELISA BIAGINI

ALDO NOVE

LELLO VOCE

E si cercano donne esperte in lingue straniere e neo-schiavi per servire in tavola mentre che ormai le scosse sono troppe mentre son tutti lì che provano a cambiar canale a cambiar destino a cambiar moglie figli e lavoro a cambiare idea a pensare che in fondo con tutta quella nebbia lì fuori è meglio morir dentro al caldo come ratti sazi ruttando

LELLO VOCE, Rap di fine secolo [e millennio]. Farfalle da combattimento, Bompiani

Perché siamo noi proletari del sud, noi operai di massa, questa enorme massa di operai, noi centocinquantamila operai della Fiat che abbiamo costruito lo sviluppo del capitale e di questo suo stato. Siamo noi che abbiamo creato tutta la ricchezza che c’è, di qui non ci lasciano che le briciole. Abbiamo creato tutta questa ricchezza crepando di lavoro alla Fiat o crepando di fame nel sud. E siamo noi, che siamo la grande maggioranza del proletariato, che adesso non vogliamo più lavorare e crepare per lo sviluppo del capitale e di questo suo Stato. Non ne possiamo più di mantenere tutti sti porci.

NANNI BALESTRINI, Vogliamo tutto, Feltrinelli

Il rumore mi rapiva; il sentire andare tutta la fabbrica come un solo motore mi trascinava e mi obbligava a tenere con il mio lavoro il ritmo che tutta la fabbrica aveva. Non potevo trattenermi, come una foglia di un grande albero scosso in tutti i suoi rami dal vento. La gente non esisteva più ed io pensavo che per quanto nella fabbrica si lavori tutti insieme, stretti nei reparti, e così i torni e le presse, o tutt’in fila nelle catene di montaggio o nei controlli, o si mangi in tanti nella mensa o si viaggi tutti sulle corriere, è difficile poter avere delle compagnie o degli aiuti dagli altri.

PAOLO VOLPONI, Memoriale, Einaudi

Hai dato tanto cencio che ormai le mattonelle sono zolle, sudano come campi da golf. Questa cucina mappata, ogni fessura, i confini: conosci la tua terra, ogni tipo di polvere, e chi entra ed incrina lo specchio, paga un dazio nella tasca del tuo grembo

ELISA BIAGINI, L’Ospite, Einaudi

J’ouvre dans mon corps une porte vers la mer J’ouvre dans la mer un chemin sans retour J’ouvre dans ma maison la taverne de mes vie J’ouvre vers le cancer mon tropique J’ouvre dans Thèbes un soleil noir J’ouvre cinq citadelles dans le désert

A.K. EL JANABI Canto d’immigrazione in scena

amore mio non piangere se me ne vado via è stata la risaia che m’ha portato via

Canto tradizionale delle mondine



OFF MED (MRF5 srl)

Società di produzione altamente qualificata e specializzata nella realizzazione e promozione di prodotti audiovisivi (lungometraggi, documentari, cortometraggi, video musicali, serie  televisive) e nella progettazione e realizzazione di Festival e Grandi Eventi. Collabora con importanti realtà internazionali e promuove ricerche interetniche e multiculturali.

Copyright © 2005-2013 MFR5.IT